Letture erotiche sotto le coperte

Leggere i classici della letteratura erotica nasconde un’infinità di opportunità per ampliare il nostro pensiero, per valutare nuove prospettive, per imparare, sperimentare e perché no anche scandalizzarsi.

Aprirsi alla lettera dei classici è un modo per sondare nuovi modi d’essere e non, di apprezzare ciò che è stato e di guardare a quello che sarà o che potrebbe essere.

L’autunno è un’ottima stagione per iniziare, quindi organizziamoci con una tisana calda, copertina, divano e iniziamo il nostro viaggio.

Il delta di Venere è un ottimo punto di partenza. Il libro è composto da 15 racconti erotici, scritto da Anaïs Nin, e pubblicati del 1977, ed è forse il libro che più di ogni altro (oltre ai Diari pubblicati a partire dal 1966) rappresenta lo stile erotico di Anaïs, scrittrice culto della letteratura erotica del ‘900.

Il libro fu scritto dall’autrice un po’ per caso. Nel 1940 un misterioso collezionista di libri offrì a Henry Miller, scrittore, pittore e saggista, cento dollari al mese per scrivere racconti erotici. Miler cominciò entusiasta ma si stancò presto e passò l’incarico all’amica Anaïs Nin (con la quale aveva intrecciato una relazione, oltre ad aver instaurato una forte collaborazione sul piano letterario).

“Cominciai a scrivere ironicamente, divenendo così improbabile, bizzarra e esagerata. Passavo giorni in biblioteca a studiare il Kama Sutra, ascoltavo le avventure spinte degli amici. Tutte le mattine, dopo colazione, mi sedevo e scrivevo la mia dose di pornografia…”

Il Delta di Venere e uno straordinario e stupefacente quadro di una delle più amate poetesse degli ultimi tempi, il libro è ricco di immagini che non lasciano spazio a dubbi o perplessità. Una miriade di situazioni forti, passionali, che trascinano il lettore in un turbinio di emozioni. Ogni volta che rileggo le pagine di Anaïs resto sempre affascinata dalla sua capacità di eccitare i sensi, di coinvolgere nelle descrizioni, di farti entrare in ogni situazione, anche quella più scabrosa, con immensa grazia e meravigliosa potenza.

Un consiglio, se riesci leggi qualche pagina ad alta voce. Le parole, le frasi e con esse le sensazioni ti coinvolgeranno totalmente e profondamente.

Il sesso deve essere innaffiato di lacrime, di risate, di parole, di promesse, di scenate, di tutte le spezie, della paura, di viaggi all’estero, di facce nuove, di romanzi, di racconti, di sogni, di fantasia, di musica, di danza, di oppio… di vino”. Da “Il delta di Venere”.

No Comments
Post a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi